informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Candidatura spontanea via mail: ecco come scriverla in pochi passi

Commenti disabilitati su Candidatura spontanea via mail: ecco come scriverla in pochi passi Studiare a Foggia

Volete sapere come scrivere al meglio una candidatura spontanea via email così da rendervi professionalmente interessanti agli occhi del reparto risorse umane dell’azienda che avete scelto? In questo articolo troverete tanti consigli utili e alcuni esami su come scrivere la lettera di presentazione a cura dello staff dell’Università online  Niccolò Cusano di Foggia.
lettera di presentazione
Il momento della ricerca di un lavoro, infatti, rappresenta per molti giovani neolaureati uno scoglio da affrontare di fronte al quale tendono a non sentirsi abbastanza preparati – preoccupati di fare delle brutte figure di fronte ai recruiters aziendali.

Infatti, non scrivendo al meglio la lettera di presentazione si rischia di mandare un curriculum vitae che finisca subito nel dimenticatoio. Lo staff della Unicusano di Foggia – a tal proposito – ha intervistato una serie di HR manager di varie realtà aziendali pugliesi e tutti hanno confermato che un CV anche ben redatto ma sprovvisto di lettera di accompagnamento, non riscuote lo stesso interesse.

Infatti, di fronte a tantissimi curricola che arrivano in azienda, i selezionatori si sentono in dovere di fare una prima scrematura sulla base oggettiva dei dati forniti. E se alcuni possono essere scartati a causa di un titolo di studio non idoneo alla posizione richiesta o per un’età troppo alta o bassa, altri vengono “cestinati” a causa della scarsa presentazione del curriculum – appunto non accompagnato da una lettera.

La lettera di presentazione, dunque, deve essere allegata al curriculum vitae e deve riassumere in modo incisivo e sintetico le capacità del laureato, mostrandone le qualità e facendo subito intuire quali siano i suoi “plus” per essere assunto – o quantomeno visionato ad un colloquio conoscitivo.

Candidarsi ad una offerta di lavoro: ecco come fare

Esistono due tipologie di presentazione ad una azienda: la risposta ad un annuncio di lavoro presente sul web e la candidatura spontanea.

Nel primo caso, colui che cerca lavoro, può gestire le informazioni presenti sull’annuncio, comprendendo se la posizione lavorativa in oggetto è adatta a lui o meno. Inoltre, si può fare già una idea preventiva delle richieste dell’azienda, non rischiando di fornire informazioni inutili o ridondanti quando inizierà a scrivere il cv e la lettera introduttiva.

Infatti, negli annunci di lavoro presenti sui siti specializzati nel 99% dei casi è sempre presente la retribuzione e la tipologia di contratto che verrà offerta e la sua durata e le competenze richieste (sia quelle obbligatorie da possedere sia quelle consigliate).

In questi casi, inoltre, è facile inviare la propria candidatura: spesso si utilizza un form precompilato dove è necessario caricare il curriculum in formato pdf e scrivere una breve presentazione. Strada spianata, dunque, per chi deve cercare lavoro dopo l’università.

Ma esiste una seconda possibilità: quella di candidarsi spontaneamente ad una posizione lavorativa presso un’azienda che si ritiene estremamente interessante. Insomma, si vuole provare a scardinare le resistenze, battere la concorrenza ed essere chiamati per un colloquio sebbene non ci siano necessità di incremento del personale palesi da parte dell’azienda.

In questo secondo caso, è fondamentale effettuare delle ricerche preliminari in riferimento al potenziale datore di lavoro, così da capire quali potrebbero essere le indispensabili conoscenze di base. Dopo aver recuperato i contatti (un modo ottimale è quello di sfruttare il web e Linkedin in particolare) è consigliabile effettuare un primo colloquio telefonico, chiedendo un indirizzo mail a cui recapitare la candidatura.

Infine, arriva il momento di scrivere la lettera di accompagnamento.

Come scrivere curriculum e lettera di presentazione: tutte le dritte della Unicusano

Ma andiamo nel dettaglio e vediamo come si scrive la lettera di presentazione che deve essere necessariamente allegata al curriculum vitae.

Iniziamo dall’intestazione lettera: in alto a sinistra si scrivono i dati del mittente, ovvero i dati personali utili per essere contattati (nome e cognome, indirizzo, mail e numero di telefono).

A destra, leggermente più in basso rispetto ai dati del mittente, si scrivono i dati del destinatario. In basso ai dati del destinatario è buona norma inserire luogo e data, altrettanto importanti.

Tutto questo deve essere nel corpo della email, allegando poi il curriculum in formato pdf corredato da fotografia.

Visto il colloquio telefonico preventivo è bene iniziare la mail con una formula tipo:

Egregio Signor YYY,

Nella mia telefonata di ieri, sono stato invitato dal Signor XXX ad indirizzare a Lei la mia candidatura.

Nel corpo del testo, poi, è bene giocarsi tutte le carte che si hanno a disposizione, inserendo sinteticamente ma in maniera efficace:

  • Motivazioni
  • Obiettivi
  • Qualità e punti di forza:

Nel dettaglio, occorre chiarire le motivazioni personali e professionali portano a cercare una specifica posizione di lavoro, spiegando perché è stata scelta quell’azienda piuttosto che un’altra. Poi, vanno spiegati gli obiettivi professionali a medio-lungo termine e i propri punti di forza (altre esperienze di lavoro, tesi e ricerche su tematiche di interesse aziendale, esperienze all’estero, la conoscenza di più lingue straniere…)

In conclusione: ringraziamenti e saluti.

Infine, in calce al foglio, è bene inserire il consenso al trattamento dei dati personali aggiornato (con riferimento al d.lgs. 196/2003: deve essere segnalato soprattutto nel Curriculum Vitae, ma indicarlo nella lettera è segno di completezza).

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali