informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Iniziare ingegneria a 21 anni? Ecco perché NON è troppo tardi

Commenti disabilitati su Iniziare ingegneria a 21 anni? Ecco perché NON è troppo tardi Studiare a Foggia

Iniziare a studiare ingegneria a 21 anni non è una pessima idea. Lasciati alle spalle le opinioni non richieste di chi cerca di dissuaderti. Se hai deciso di intraprendere un percorso universitario in Ingegneria con qualche anno di “ritardo”, anzi, probabilmente è molto meglio così. Perché? Scopriamolo in questo articolo in cui ti forniremo valide ragioni per non desistere dal tuo intento.

Iniziare a studiare ingegneria

iniziare ingegneria dopo i vent’anniMettiamo subito in chiaro il primo concetto di base: non c’è un’età giusta per iniziare a studiare ingegneria. Forse, in modo un po’ scontato, potremo dire che non è mai troppo tardi per iscriversi all’università, ma questa affermazione non sarebbe del tutto veritiera. In effetti, andare all’università con il bastone e gli acciacchi della vecchiaia non sarebbe proprio il massimo. Ma in effetti, perché no. Uno dei fattori da cui dipende la percentuale di efficacia di una scelta è la finalità che ci si prefigge. Se vuoi iscriverti a Ingegneria per tentare di costruire anche un percorso professionale dopo aver conseguito il titolo universitario, allora la terza età potrebbe non essere il momento della vita più propizio. Ma iniziare ingegneria a 21 anni significa avere ancora di fronte uno sconfinato futuro in cui pianificare e realizzare molti dei tuoi obiettivi, compresi quelli formativi e lavorativi.

Studiare ingegneria a 21 anni: non è troppo tardi

Perché siamo convinti che non siano poi così tanti 21 anni per studiare Ingegneria? Perché in effetti il compimento dei 18 anni, seppur carico di significati sociali, non sancisce per forza un momento di piena consapevolezza rispetto agli scenari futuri a cui un giovane ambisce.

Non è detto che a 18 anni lo studente o la studentessa sappiano con esattezza quali sono le proprie propensioni e le proprie abilità. C’è bisogno di tempo per scoprirlo, e prendersi questo tempo non un peccato capitale, semmai una mossa strategica per valutare con maggiore attenzione la solidità delle proprie motivazione. Per giunta questo tempo può essere investito in modo produttivo ed efficace facendo qualche precoce esperienza lavorativa o approfondendo determinati ambiti disciplinari in autonomia.

D’altronde non è detto che a 18 anni si consegua obbligatoriamente il diploma, c’è una percentuale di giovani a cui viene indicato di ripetere anni di studio per colmare eventuali lacune nella preparazione. Questi giovani pertanto fuoriescono dal percorso di istruzione secondaria che hanno già maturato qualche anno dopo la maggiore età, e non è una vergogna, soprattutto se queste “battute d’arresto” non hanno inficiato sul grado di motivazione nei confronti della formazione universitaria da intraprendere.

Perché iniziare a studiare ingegneria a 21 anni

Come stiamo illustrando in questi paragrafi, iniziare a studiare ingegneria a 21 anni può rivelarsi anche meglio rispetto allo standard che prevede l’iscrizione alla facoltà universitaria successiva all’immediato conseguimento del diploma. Per chi frequenta l’Università tradizionale i 21 anni possono giocare un ruolo di favore perché in alcuni casi offrono quel quid di esperienza in più che consente di accusare meno la sensazione di smarrimento che travolge i giovanissimi. Ma non è sempre detto.

Ci sono poi altre casistiche e situazioni che riguardano studenti che scelgono di studiare all’università dopo i 20 anni perché, ad esempio, la posizione lavorativa che ricoprono richiede maggiori qualifiche. Per questi studenti spesso l’università è un percorso in parallelo e non esclusivo, e l’età conta ancora meno. Ci si può iscrivere all’università per affinare le proprie competenze e migliorare il proprio curriculum a qualsiasi età.

Per questi studenti, che spesso sono costretti a non frequentare, o comunque che non possono dedicare all’università tutta l’attenzione di uno studente a tempo pieno, esistono attualmente altre opportunità, in primis l’università on line e la formazione a distanza.

La modalità didattica telematica, che ora va per la maggiore e sembra essere lo standard, in realtà è stato un settore trainato in italiana da alcuni istituti in particolare. L’università Niccolò Cusano nelle opinioni e nelle valutazioni generali emerge come una delle migliori università on line, per numero di iscritti. Gli studenti che vogliono iniziare ingegneria dopo i vent’anni trovano in questo istituto universitario una facoltà con sette diversi corsi di laurea triennale in Ingegneria:

  • Ingegneria Agroindustriale
  • Ingegneria Gestionale
  • Ingegneria Elettronica
  • Ingegneria Meccanica
  • Ingegneria Civile
  • Ingegneria Biomedica

I corsi di laurea, grazie a un approccio focalizzato sulla qualità dei piani di studio, alta preparazione del corpo docente, integrazione costante tra teoria e pratica (tramite esercitazioni, simulazioni e analisi di case studies), respiro internazionale della formazione offre una preparazione di alto livello direttamente da casa.
Studiare ingegneria on line, a qualsiasi età, offre vantaggi notevoli, sia dal punto di vista pratico che dal punto di vista qualitativo. Riducendo l’impatto della logistica e dell’organizzazione delle tempistiche e della presenza richiesta in sede migliora anche la qualità dell’apprendimento, grazie a un focus esclusivo sulla preparazione. Per maggiori informazioni puoi compilare il form e richiedere un colloquio di orientamento gratuito, adatto a qualsiasi età. Se hai scelto di iniziare a studiare ingegneria non importa quanti anni hai ma quanta energia ci metti, ci auguriamo che sia tanta e siamo certi che le nostre proposte di formazione universitaria saranno in grado di soddisfarti.

Credits foto in evidenza: Depositphotos.com – Wavebreakmedia

Credits foto 1: Depositphotos.com – GaudiLab

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali