informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come fare una relazione di fisica: tutti i passaggi

Commenti disabilitati su Come fare una relazione di fisica: tutti i passaggi Studiare a Foggia

Vuoi capire nel dettaglio come fare una relazione di fisica o di chimica?

Saper gestire una relazione di un esperimento chimico in tutti i dettagli, sarà utile per molti giovani che usciranno dai corsi di laurea online della Università Niccolò Cusano di Foggia. Molto spesso – purtroppo – alle lezioni del piano di studi non vengono abbinati dei laboratori o degli stage, finendo per non far comprendere ai giovani studenti la reale correlazione tra studio e lavoro effettivo.
stesura di una relazione di fisica
Per non incorrere in ciò, l’università online di Foggia mette a disposizione dei laureandi in ingegneria biomedica dei laboratori curricolari allo scopo di far acquisire al futuro ingegnere le capacità necessarie per poter interpretare le specifiche esigenze del committente e tradurre tali esigente in un progetto strutturato in maniera corretta ed esaustiva – anche in caso vi sia da ricorrere ad esperimenti di fisica.

Infatti, coloro che stanno seguendo il corso di laurea online in ingegneria biomedica a Foggia, avranno modo di impadronirsi degli strumenti propri dell’ingegneria riguardo alla descrizione quantitativa dei problemi fisici, alla loro schematizzazione, alla suddivisione in sotto-problemi affrontabili, alla loro riconduzione a problemi risolvibili allo stato dell’arte delle conoscenze.

In particolare, questo approccio è inerente i sistemi biologici e fisiologici e i dispositivi artificiali con essi interfacciati, sottolineando le potenzialità dell’approccio alla conoscenza e comprensione tipico della ingegneria. Ed ecco che la conoscenza del miglior modo  in riferimento a come fare una relazione di fisica o di chimica è fondamentale per questi futuri professionisti della bio-ingegneria.

Come scrivere una relazione: ecco gli step da seguire

Per far comprendere ancora meglio la questione, lo staff della Università Niccolò Cusano di Foggia ha deciso di fornire un esempio di relazione di fisica o chimica, argomentando tutti gli step da seguire per una corretta realizzazione…

Organizzazione: il fondamento di ogni esperimento

I giovani che si trovano di fronte al dover fare esperienze in laboratorio devono essere coscienti della necessità di una profonda organizzazione. Infatti, è estremamente importante appuntarsi tutto l’occorrente atto a creare una dettagliata e specifica presentazione che possa spiegare nel dettaglio come avvengono le fasi dell’esperienza laboratoriale così che si possa riprodurre anche altre volte il medesimo esperimento.

Per far ciò, occorre essere certi delle varie fasi dell’esperimento, delle unità di misura utilizzate e dei risultati conseguiti. Un modo ottimo per non perdere nulla è utilizzare un registratore portatile dove appuntare le proprie considerazioni e i vari passaggi. Successivamente andrà utilizzato un programma di video scrittura così da non incorrere in errori ortografici o distrazioni dovute alla scrittura a mano.

Intestazione: da non scordare

Il primo step della relazione effettiva è riferito alla stesura dell’intestazione:  il nome, il cognome, la data ed il luogo dove viene realizzato l’esperimento. Ovviamente occorre, nel caso sia stata eseguito l’esperimento da più persone, riportare tutti i nomi.

Obbiettivi da realizzare

Successivamente è bene riportare nella relazione lo scopo del progetto, cioè il risultato che si vuole dimostrare con l’esecuzione dell’esperimento, indicando i metodi adottati nel corso dell’indagine.

Esperimento: eccolo nel dettaglio

Con un linguaggio incisivo ed essenziale, senza giri di parole né valutazioni proprie è ora di iniziare a spiegare l’esperimento nel dettaglio. In questa parte della relazione occorre mostrare i dati di partenza seguiti dai risultati ottenuti. Quindi è qui che, grazie ai programmi che li mettono a disposizione partendo da dei dati inseriti, andranno inserite tabelle e grafici che contengano i dati sperimentali.

Andranno anche riportati tutti i calcoli fatti per raggiungere l’obiettivo.

Oltre al procedimento è bene anche inserire un elenco  dei materiali e degli strumenti, indicandone le caratteristiche fisiche in modo breve e schematico.

Risultati ottenuti

Infine, nella stesura di una relazione di fisica, andrà valutato il raggiungimento dell’obiettivo proposto in partenza. Sarà da effettuare una discussione sulla validità dei risultati ottenuti e sul loro significato,  segnalando eventuali problematiche incontrate lungo il procedimento. In questa parte della relazione è possibile inserire anche dei commenti personali a dimostrazione del fatto che sia stato utile o meno strutturare l’esperimento in tal modo piuttosto che in un altro.

Biografia di riferimento

In ultimo, da non dimenticare di inserire nella relazione la bibliografia essenziale sotto forma di elenco del materiale di testo impiegato (ad esempio: saggi consultati, enciclopedie, manuali, articoli specifici di riviste e link dei siti web).

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali