informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Curatore museale: chi è e cosa fa

Commenti disabilitati su Curatore museale: chi è e cosa fa Studiare a Foggia

Sei curioso di sapere qualcosa in più sul curatore museale?

In questo approfondimento ti spiegheremo come diventare un curatore di mostre e lavorare nel mondo dell’arte e della promozione culturale.

Avere a che fare con le opere d’arte è sicuramente un lavoro affascinante e ricco di stimoli. L’Italia, in questo settore, offre tantissime risorse: ogni angolo del nostro Paese nasconde tesori e ricchezze artistiche dal valore inestimabile.

Il lavoro del curatore museale consiste nell’allestimento e l’organizzazione di mostre e eventi artistici in spazi aperti o chiusi. Soprattutto nelle grande metropoli, il ruolo del curatore di mostre è fondamentale per predisporre esposizioni di singoli artisti o collezioni all’interno dei musei.

Vediamo ora nello specifico chi è e cosa fa il curatore museale, quali competenze deve avere e come fare per intraprendere questa professione.

Tutto quello che devi sapere sulla figura del curatore museale

Curatore di mostre: chi è e cosa fa

Come abbiamo accennato, il curatore museale è quel professionista che si occupa dell’organizzazione e della gestione di mostre ed esposizioni.

Il suo compito è quello di qualificare lo spazio all’interno del quale opera, scegliendo il giusto approccio per la costruzione dell’evento artistico.

Il curatore museale si occupa, talvolta, anche della gestione del personale e della ricerca di introiti di natura economica, nel caso si trovi ad operare in un ente pubblico.

Origini e radici storiche del curatore d’arte

La figura del curatore d’arte è nata nel momento in cui la mostra non era più concepita come mera esposizione di opere, ma era di fatto considerata come un’attività che richiedeva precise modalità esecutive.

Fino alla fine del XIX secolo, l’arte era gestita a 360 gradi dall’Accademia delle Belle Arti e la critica consisteva nella semplice osservazione delle cose.

Il punto di rottura si verificò nel 1855, quando Gustave Courbet venne rifiutato dalla giuria dell’Esposizione Universale.

L’artista decise di esporre a sue spese nel Pavillon du Réalisme, segnando la nascita di un nuovo sistema artistico, che si sviluppò ulteriormente con le mostre del movimento impressionista.

Con l’avvento delle avanguardie artistiche la giuria è costituita dal grande pubblico, per cui l’esposizione delle opere acquisisce un peso specifico nettamente superiore a quello che aveva in passato.

Nascono e si sviluppano figure come il collezionista, il mercante d’arte, il critico militante e il gallerista.

Come diventare curatore museale

Per diventare curatore museale, è necessario anzitutto avere una forte passione per l’arte e per il patrimonio culturale. Determinazione e tenacia sono doti importanti per chi vuole intraprendere questa professione, che necessita di molto studio e dedizione.

Un buon curatore museale pone molta attenzione ai dettagli ed è estremamente preparato in una o più branche particolari dell’arte e della storia.

Sicuramente un background di natura umanistica ti aiuterà ad inserirti in un contesto professionale di questo tipo. Una laurea in scienze della formazione e un master possono essere ottimi punti di partenza per acquisire solide competenze in materia.

Per iniziare ad affacciarti a questa professione, puoi fare volontariato in un museo o in qualche istituzione affine, così da mettere in pratica le conoscenze apprese nel corso degli studi e imparare da chi è più esperto.

Se sei ferrato nella scrittura, puoi prendere in considerazione l’idea di scrivere in qualche giornale o blog di settore, oppure crearti un tuo spazio online in cui parlare della tua visione dell’arte.

Gli studi: master curatore di mostre

Se diventare curatore di mostre è il tuo sogno nel cassetto, il Corso di perfezionamento in curatore museale dell’Università Niccolò Cusano è la soluzione perfetta per te.

Il corso, di durata pari a 750 ore complessive, si rivolge sia ad esperti che desiderano aggiornare e riqualificare le proprie competenze professionali, sia a laureati interessati ad intraprendere una carriera nella gestione del patrimonio culturale.

In particolare, verranno analizzati e studiati casi pratici nel campo della museologia e tecnologie applicate nell’ambito museale.

La didattica, erogata online grazie ad una piattaforma di e-learning attiva H24, è curata dai migliori esperti di settore ed è strutturata in:

  • Lezioni video e materiale fad;
  • Numero di ore destinate all’apprendimento in itinere;
  • Verifiche intermedie;
  • Case history con testimonial e professionisti di settore.

Al termine del corso è prevista una prova finale, al fine di attestare l’effettivo apprendimento da parte degli studenti.

Per ciò che riguarda le discipline trattate nella didattica, il nostro corso di perfezionamento in curatore museale tratta argomenti come:

  • Museologia;
  • Gestione museale;
  • TQM (Modello della Qualità Totale nei musei);
  • Allestimento museale: elementi di architettura e interior design;
  • Internet come strumento di promozione culturale;
  • Il sito ideale per un museo;
  • Case history e testimonianze.

Hai le idee più chiare sulla figura del curatore museale?

Per ricevere ulteriori informazioni sul corso e sui nostri master, contattaci o chiama il numero verde 800.98.73.73

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali