informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cambio di stagione? Ecco cosa mangiare per mantenere l’energia

Commenti disabilitati su Cambio di stagione? Ecco cosa mangiare per mantenere l’energia Studiare a Foggia

Per stare bene è necessario scegliere la migliore alimentazione per il cambio di stagione. Alimentarsi in modo sano ed equilibrato è la prima regola per avere un organismo in grado di reagire alle sfide dell’autunno. Sappiamo che il 2020 è stato un anno difficile, e l’autunno a cui andiamo incontro è senz’altro uno di quelli più impegnativi che molti di noi abbiamo vissuto. La stagione autunnale rischia di far esplodere nuovamente il picco dell’emergenza sanitaria da Coronavirus. Oltre ad attenerci alla raccomandazione igieniche per la riduzione del contagio possiamo scegliere cosa mangiare durante il cambio di stagione per fare in modo che i primi freddi non abbiano come conseguenza raffreddore, tosse, ma anche cali dell’umore. Tenere alta l’energia psicofisica è possibile, se si assumono con regolarità i giusti cibi all’interno di un’alimentazione variata. Vediamo quali sono gli alimenti da inserire nel menu quotidiano.

La migliore alimentazione per il cambio di stagione

migliori alimenti autunnaliLe temperature si stanno rapidamente abbassando, in men che non si dica le giornate saranno cortissime. È il momento in cui ti inizia a chiedere che cosa mangiare in autunno, dopo aver trascorso l’estate avendo a disposizione un’abbondanza di prodotti della terra. Sfatiamo il falso mito dell’autunno come stagione povera, in realtà durante questo periodo dell’anno abbiamo l’opportunità di portare in tavole e di nutrirci di ottimi alimentati che non solo stimolano la reattività del sistema immunitario, ma sono capaci di innalzare il livello del buonumore e in generale dell’energia psicofisica. Perché sono così importanti? Ti aiutiamo a scoprire cosa contengono e perché è utile inserirli all’interno dell’alimentazione per il cambio di stagione.

Cambio di stagione: alimenti e proprietà

Prima di parlare dell’alimentazione migliore in autunno è meglio iniziare a comprendere quali sono i nutrienti che apportano maggiori benefici al nostro organismo durante questa stagione (e non solo). Ricordiamoci che l’autunno essendo una stagione di mezzo può essere considerata un periodo di assestamento in cui umore e fisico oscillano tra up e down. Spossatezza e sonnolenza sono normali, come lo sono anche la mancanza di energia e il malumore. Per ripristinare un normale stato di benessere è utile assumere, come sicuramente già saprai, vitamine in abbondanza e sali minerali. Si suggerisce di integrare opportunamente la vitamina B12 per il sistema immunitario e le B2 e B6, che insieme al ferro aiutano contro la stanchezza. Tra i sali minerali ricordiamo l’importanza anche di potassio e magnesio, che sono di supporto nei periodi di tensione. Acidi grassi Omega 3 e triptofano sono contenuti nelle proteine e migliorano umore, concentrazione e memoria. Ma dove sono contenuti questi elementi così preziosi? Scopriamo insieme quali cibo inserire nel menu autunnale per ottenere un’alimentazione per il cambio di stagione efficace e salutare.

Cosa mangiare in autunno per stare bene

Se non segui una dieta vegana. ricordati che all’interno dell’alimentazione migliore per l’autunno è consigliato lo yogurt, un alimento che oltre ad apportare una giusta dose di calcio, aiuta a svolgere importanti processi del nostro organismo, tenendo lontano insonnia e nervosismo.

La frutta secca, ricca di magnesio, abbassa il picco di stanchezza fisica e mentale. Anche le uova agiscono nello stesso modo. Queste ultime contengono: vitamina D, vitamina E, zinco e Omega 3, un bel bagaglio di nutrienti utili ad ottenere un effetto ricostituente sull’organismo.

Tra la frutta fresca puoi scegliere la banana, che si colloca tra gli alimenti più ricchi di potassio.

Per quanto riguarda il pesce sono da preferire tonno e salmone, tra quelli più carichi di Omega 3, i famosi acidi grassi di cui abbiamo già parlato, capaci di intervenire molto positivamente sulla produzione di serotonina. La carne di pollo può entrare nel perfetto menu per l’autunno per l’apporto proteico che garantisce.

A molti farà piacere sapere che il cioccolato ha un effetto positivo: il triptofano, una sorta di antidepressivo naturale, è contenuto in grandi quantità in questo goloso alimento. Ma cercate di consumare quello fondente, più salubre.

Cosa mangiare in autunno di cereali? Che ne dici di provare l’avena? Oltre ad essere ricco di fibre ha proprietà antibatteriche e favorisce la calma. Infine non c’è niente di meglio di un bel piatto fumante di lenticchie, un legume contenente fosforo, potassio e ferro, uno degli alimenti migliori per il cambio di stagione autunnale.

Il Master di I livello in Nutrizione Clinica

Se hai una passione relativa alla nutrizione, ti interessa il mondo dell’alimentazione, vuoi apprendere come mangiare sano e come diffondere sane abitudini alimentari, vogliamo segnalarti questo Master di I livello in Nutrizione Clinica erogato on line dall’Università Niccolò Cusano.

Il master si rivolge ai professionisti del settore: medici, biologi, dietisti, psicologi e a tutti coloro che direttamente e indirettamente lavorano o si interessano all’ambito della nutrizione.

L’approccio di tipo olistico affronterà il mondo dell’alimentazione, dei disturbi e delle patologie da differenti punti di vista offrendo competenze teoriche e pratiche per fornire risposte complesse e contribuire e ripristinare uno stato di benessere attraverso l’alimentazione.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali