informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Visitare Foggia: consigli per l’itinerario

Commenti disabilitati su Visitare Foggia: consigli per l’itinerario Studiare a Foggia

Sei alla ricerca di consigli utili per visitare Foggia?

In questa guida ti sveleremo cosa vedere a Foggia, quali luoghi della zona circostante non perdere assolutamente e quali specialità culinarie provare per i tuoi pasti in città.

Foggia è ricca di opportunità: dai monumenti del centro storico agli spazi naturalistici, la città offre ai suoi visitatori tantissime occasioni di svago e divertimento.

Da non dimenticare le specialità della cucina tipica pugliese, da assaporare durante una gita nel weekend o una pausa pomeridiana dallo studio.

Vediamo ora cosa fare a Foggia la sera e durante il giorno, attraverso un viaggio alla scoperta delle attrazioni più belle e caratteristiche della città.

Tutto quello che devi sapere per scoprire le bellezze di Foggia

Dalle curiosità sulla città ai luoghi d’interesse più suggestivi, ecco i nostri consigli per visitare Foggia da solo o in compagnia.

Foggia: centro storico

Foggia è un capoluogo di provincia della Puglia che sorge nel cuore del Tavoliere, a circa 30 km di distanza dalla costa adriatica.

Nonostante il forte terremoto che colpì la città nel 1731 e i bombardamenti sotto la Seconda Guerra Mondiale, il centro storico di Foggia è ancora ricco di importanti monumenti e testimonianze della storia della città.

Vediamo insieme tutte le tappe più belle da fare per visitare Foggia e godersi la città.

  1. Cattedrale di Foggia: la “Chiesa della Beata Maria Vergine Assunta in Cielo”, nota anche come Cattedrale, è stata costruita nel 1170 con caratteristiche romano-pugliesi e ricostruita, a seguito del famoso terremoto del 1731, con stile barocco. All’esterno della Cattedrale puoi ammirare un bellissimo campanile e, all’interno, una croce latina con cupola a scodella;
  2. Palazzo Dogana: questo importante palazzo è stato sede della Regia Dogana della Mena delle Pecore di Foggia durante il XVIII secolo. Nel palazzo, infatti, avvenivano gli scambi di merci e bestiame ed era considerato come uno dei punti di snodo più strategici dell’Italia meridionale;
  3. Teatro Umberto Giordano: costruito nel 1828, il teatro è stato, ai tempi, uno dei più importanti del Regno d’Italia dopo il San Carlo di Napoli. La struttura ospita diverse tipologie di spettacoli, concentrando la sua attività nei mesi che vanno da novembre a luglio;
  4. Museo civico e Pinacoteca di Foggia: il museo ospita reperti e opere provenienti dai periodi storici più disparati, dal neolitico all’arte contemporanea. La pinacoteca racchiude quadri dei più talentuosi artisti foggiani, come Francesco Saverio Altamura. Tra le opere contemporanee, menzioniamo quadri di Guttuso, Dova e Guerricchio.

Spazi verdi e aree naturali

Se vuoi visitare Foggia, devi assolutamente inserire nel tuo itinerario una gita negli spazi verdi della città.

Per cominciare, una tappa alla Villa Comunale è quello che fa per te se vuoi rilassarti immerso nella natura.

Il parco, intitolato a Karol Wojtyla, è il secondo parco urbano più grande dell’Italia meridionale, dopo Villa Floridiana di Napoli. Progettata nel 1820 dall’ingegnere Luigi Oberty , la Villa Comunale è uno dei punti d’incontro più gettonati di Foggia.

Parlando di aree verdi, a pochissimi chilometri da Foggia, precisamente nella frazione di Borgo Incoronata, si trova il Parco Naturale Regionale Bosco Incoronata, un’area naturale protetta meta, ogni anno, di centinaia di turisti.

Il Parco comprende anche parte del Sito di Importanza Comunitaria “Valle del Cervaro” e ospita il Santuario della Madonna Incoronata. Questo luogo religioso è importantissimo per i fedeli, perché viene riconosciuto dai credenti come il primo luogo dell’Occidente in cui è apparsa la Madonna, nell’aprile del 1001.

Inoltre, a pochissima distanza da Foggia sorge anche il Parco Nazionale del Gargano, una delle aree protette più grandi d’Italia. Il Parco si estende per circa 118.144 ettari e ospita oltre 2.200 specie botaniche (circa il 35% di tutta la flora nazionale), nonché decine di migliaia di esemplari tra mammiferi, uccelli rettili ed anfibi.

Cosa mangiare a Foggia

Oltre a visitare Foggia, non dimentichiamo tutte le specialità golose che la cucina tipica pugliese offre.

Se ti stai chiedendo cosa mangiare in Puglia, non hai che l’imbarazzo della scelta: dalle specialità di terra a quelle di mare, le ricette pugliesi sono perfette per soddisfare anche i palati più esigenti.

Ecco qualche specialità tipica pugliese che devi assolutamente assaggiare:

  • Muschiska: piatto tipico del foggiano, la muschiska è una carne di pecora, capra e vitella condita con aglio e peperoncino e lasciata essiccare per circa 20 giorni;
  • Caciocavallo: la tradizione culinaria pugliese pullula di formaggi e specialità casearie. Il caciocavallo è il prodotto più emblematico, apprezzato anche oltre i confini regionali;
  • Orecchiette e troccoli: tra i formati di pasta più gettonati, le orecchiette e i troccoli sono sicuramente da menzionare. Accompagnati a verdure e proteine, rappresentano un primo piatto ricco ed equilibrato;
  • Pizza di grano d’India: si tratta di un impasto di farina di mais con acqua, sale uva passa e acciughe, cotto in forno.

orecchiette pasta

Per i più golosi, segnaliamo anche:

  • Cartellate: si tratta di nastri di una sottile sfoglia di pasta a base di farina, olio e vino bianco, unita e avvolta su se stessa sino a formare una sorta di rosa che verrà fritta nell’olio. La ricetta tipica prevede l’impiego di vincotto tiepido o miele;
  • Pasta di mandorla: dolci ottenuti dalla macinazione di mandorle sgusciate e zucchero;
  • Mostaccioli: dolci tipici del Salento a base di farina, zucchero, mandorle, limone, cannella, miele ed altri aromi.

Cosa fare a Foggia la sera

Se vuoi visitare Foggia e goderti anche un po’ di vita notturna, non puoi assolutamente perderti le occasioni di svago e divertimento che la città regala ai suoi visitatori.

Tra le cose che puoi fare a Foggia:

  • Pub con musica dal vivo: a Foggia non mancano luoghi di aggregazione in cui gustare una buona birra e ascoltare musica dal vivo. Ti segnaliamo, ad esempio, l’Irish Public House o il Nuevo Mundo Caribean Bar, in stile caraibico;
  • Ristoranti con cucina tipica locale: visitare Foggia e non approfittare delle gustose ricette della tradizione è quasi un delitto. Ci sono tantissimi ristoranti che offrono cucina tipica, dove puoi degustare un buon piatto di orecchiette sorseggiando un Primitivo di Manduria;
  • Discoteche: se ami ballare, la discoteca è il locale che fa per te. Tra le più rinomate, ti segnaliamo la discoteca Domus Area;
  • Cinema o teatro: per una serata all’insegna della cultura, ti proponiamo una tappa al cinema o al teatro. Il Teatro Giordano, situato al centro di Foggia, offre una vasta programmazione di spettacoli tutto l’anno.

Folklore a Foggia

La città di Foggia è celebre anche per le numerose sagre e manifestazioni religiose che ospita ogni anno.

Tra le più famose e caratteristiche, ricordiamo:

  • Festa dell’Incoronata, che cade l’ultimo sabato di aprile e celebra l’apparizione della Madonna;
  • Festa Patronale, che cade il 22 marzo ed è caratterizzata da una processione per le vie della città;
  • Festa dell’Addolorata “Liberatrice dal Colera”, che cade il 15 luglio;
  • Festa dell’Assunzione di Maria, che si celebra a Ferragosto, e che celebra l’Assunzione della Madonna in Paradiso.

Non mancano eventi enogastronomici e fiere culinarie, dove si celebra la tradizione alimentare legata al territorio.

Hai le idee più chiare su cosa visitare a Foggia?

Siamo sicuri che, grazie ai nostri consigli, riuscirai a costruire un’itinerario perfetto e a trascorrere momenti speciali nella città.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali